“ESCHER. La Calabria, il Mito”

Escher visitò l’Italia tra il 1922 e il 1936. In Calabria il grande artista si recò nel 1930, rimanendo colpito dal sole e dalla luce del Sud, dalle architetture geometriche dei paesaggi, dalle costruzioni verticali sulle rocce, dagli strapiombi sul mare, dalla stratificazione di culture antiche. Tra le opere più importanti in mostra, testimonianza del suo viaggio calabrese ci sono MoranoPentedattilo e Rocca Imperiale (tutte del 1930), le vedute di ScillaTropeaSanta Severina e Rossano del 1931. Il ricordo della Calabria per Escher rimase indelebile, come testimonia Dream del 1935, in cui è ripresa la mantide religiosa che aveva disegnato a Pentadattilo cinque anni prima. “La Città di Catanzaro è orgogliosa di poter ospitare questa grande mostra che accenderà per due mesi i riflettori sul Capoluogo di regione riconosciuto quale punto di riferimento del panorama culturale in Calabria e al Sud. Un grande evento, dedicato ad un artista apprezzato in tutto il mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...